pasta con le sarde… semplice e squisita!

Oggi vi presentiamo una bella (e buona!) idea per un piatto di pasta semplice, veloce e squisito..la pasta con le sarde! Vediamo come fare..

Ingredienti:

  • Pasta consigliata: rigatoni, mezze penne, maccheroni.
  • 400 gr. di sardine freschissime
  • 1 o 2 spicchi d’aglio secondo i gusti, tritato fine (o se preferite: cipolla)
  • 4 o 5 filetti di acciughe sottolio
  • 30 grammi di pinoli (anche meno..)
  • uva sultanina ammollata in acqua: un pugnetto.
  • un mazzetto di finocchietto selvatico

Preparazione:

  1. Pulire le sardine eliminando testa, coda e lisca. Infilando il pollice nella cavità addominale e spingendo verso la coda, ogni sardina si sfiletterà facilmente prima da un lato, poi dall’altro e le lunghe spine vicine alla zona dell’addome, si staccheranno restando tutte assieme. Lavarle e lasciar scolare bene.
  2. Preparare 3 o 4 cucchiaiate di pangrattato facendolo tostare in padella con 2 cucchiai d’olio d’oliva, mescolando sino a che prende colore di pane ben cotto. Dopo ciò, trasferire subito in una ciotola per evitare che bruci in padella per il calore del fondo
  3. Se di gradimento, si può usare un po’ di olio piccante o peperoncino nel soffritto che prepareremo con l’olio d’oliva, ove metteremo dapprima i pinoli affinché dorino un poco; poi aggiungeremo le acciughe, l’aglio tritato ed il tenero dei finocchietti tritati grossolanamente (le parti dure e i rametti, verranno fatti bollire nell’acqua salata per aromatizzare la pasta in cottura che dovrà restare al dente, e poi eliminate), e le uvette.
  4. Lasciar cuocere un poco fino a che gli ingredienti saranno amalgamati per bene a formare un composto che se troppo denso, andrà diluito con pochissima acqua aromatizzata di cottura. Aggiungere per ultime le sarde e ultimare la cottura..Versare la pasta cotta al dente nel condimento e servire spolverizzata col pangrattato precedentemente preparato. (Buonissima!..sia calda, che fredda)

Variante:

Si può usare la cipolla al posto dell’aglio (nel caso, la cipolla ben tritata deve essere praticamente cotta quando si aggiungono le sardine, perché queste si disfano dopo pochissima cottura) e si può aggiungere 1 bustina di zafferano sciolto in poca acqua, nella salsa alla fine della preparazione.

Abbinamento: Con questo piatto possiamo abbinare un buon Insolia siciliano.

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

1 Commento

  1. Emilia

     /  maggio 3, 2011

    Ciao Riccardo, sono Emilia e mi pare di conoscere questa ricetta, forse l’ho passata alla tua cara mamma! Complimenti sei un bravissimo cuoco e soprattutto fai venire l’acquolina in bocca solo a leggere le tue ricette.
    Ciao

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: