Aragosta!

Eccoci qui, luglio è agli sgoccioli e il caldo estivo si fa sentire…un piatto fresco e prelibato? L’aragosta!

Ingredienti:

  • 1 aragosta (1 kg circa) ogni due persone
  • prezzemolo
  • erbette di campo di stagione
  • 1 limone
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione:

  1. Se avete un’aragosta surgelata fatela scongelare bene prima di procedere con la cottura;
  2. far bollire dell’acqua salata in una pentola abbastanza grande da contenere agevolmente l’aragosta;
  3. una volta raggiunto il bollore gettare nell’acqua l’aragosta (se viva, legata con dello spago da cucina a un’asse di legno o mestolo in modo che rimanga con la coda distesa, coprire con un coperchio), e cuocerla per 10-15 minuti se l’avete acquistata surgelata, per 20 -30 minuti se viva;
  4. una volta cotta, scolarla e riporla dentro un contenitore a raffreddare;
  5. aprite a metà per lungo l’aragosta aiutandovi con un coltello o con un paio di forbici;
  6. preparare un’emulsione di olio, sale, succo di un limone e la cremina gialla della testa (se presenti anche le uova);
  7. servire quindi le due metà cosparse con l’emulsione appena preparata;
  8. preparare un contorno con le erbette appena colte e condite con un filo d’olio;
  9. buon appetito!🙂

Note:

  • per agevolare i commensali spaccare le zampe dell’aragosta con qualche colpo di martello in modo che risulti facile aprirle per asportare la polpa al loro interno.
  • evitare di cuocere troppo a lungo l’aragosta per evitare che la polpa diventi dura e stopposa.
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. L’ altro giorno mi sono persa tra i post di questo blog e mi sono dimenticata di commentare questo splendido piatto! Cuocere l’ aragosta è un’ arte. Trovare l’ equilibrio per la giusta consistenza della carne non è da tutti. Ci sono cose che semplicemente richiedono esperienza.

    Rispondi
    • Ciao! Vero, bisogna fare un po’ di pratica con qualche cottura…in modo da conoscere la consistenza della polpa e riuscire a regolarsi nella cottura! Però la soddisfazione al palato è tanta!🙂 Grazie mille per la visita, a presto!

      Rispondi
  2. quanto costa un’aragosta???? e se i commensali sono sette? otto? ummmm viene a costare un occhio, ma ne vale certamente la pena, per come ce la descrivi tu Pilo!

    Rispondi
    • Salute a voi cari amici dalla bella Puglia!🙂 Hehehe in effetti non è proprio economica l’aragosta…ad ogni modo, se si può, una volta ogni tanto vale la pena fare il sacrificio per acquistarla…e regalarsi così un piatto unico!🙂
      Un caro saluto a voi, a presto!

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: