Bigoli in Salsa (Bigoi in Salsa)

Oggi qui in viagenovaquaranta una ricetta tradizionale veneta: i bigoi in salsa! Un piatto tipico molto interessante che se preparato nel modo giusto riesce ad unire il gusto forte e deciso della sarda sotto sale con la dolcezza della cipolla bianca di chioggia in un matrimonio cremoso dal gusto unico e sorprendentemente delicato. I bigoli che abbiamo utilizzato sono quelli del pastificio Jolly Sgambaro; preparati con semolato di grano duro e con alle spalle 26 ore di essicazione a bassa temperatura. Gli ingredienti sono semplici e la preparazione altrettanto; anche se in origine veniva utilizzato l’olio di semi in questa ricetta useremo olio extravergine d’oliva. Ecco come abbiamo preparato i nostri bigoli in salsa.

Ingredienti:

  • olio extravergine d’oliva
  • 100 gr. di sarde sotto sale
  • una cipolla bianca di chioggia
  • 400 gr. di bigoli mori

Preparazione:

  1. mondare la cipolla e tagliarla a velo;
  2. metterla in un tegame con qualche cucchiaiata abbondante d’olio extravergine d’oliva e lasciarla andare a fuoco basso in modo che la cipolla non si dori velocemente ma appassisca dolcemente, se serve aggiungere un bicchiere d’acqua;
  3. pulire e lavare bene le sarde, deliscarle, levare il grosso delle spine e metterle un po’ in ammollo in una terrina piena d’acqua con un goccio di aceto balsamico (che rimarrà nel fondo sopra le acciughe);
  4. quando la cipolla sarà disfatta unire le sarde sgocciolate, un bicchiere di vino bianco e lasciar andare sempre a fuoco basso rimestando con un mestolo di legno di tanto in tanto fino a che si saranno sciolte; a questo punto aggiungere qualche macinata di pepe nero;
  5. cuocere i bigoli al dente (12 min.) in abbondante acqua salata (1 litro ogni 100 grammi di pasta) con un goccio di aceto bianco, scolarli grossolanamente con un mestolo per spaghetti direttamente nel tegame contenente la salsa;
  6. saltare i bigoli per uno o due minuti con un mestolo di acqua di cottura e servire con una macinata di pepe nero e del prezzemolo tritato finemente;
  7. gustare con un buon calice del vostro vino bianco preferito;
  8. buon appetito da viagenovaquaranta!😀

Note: Per preparare questa ricetta abbiamo felicemente utilizzato il tegame della linea Green Line di Ballarini.

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

3 commenti

  1. erì

     /  settembre 9, 2012

    si chiamano BIGOI !! altrimenti non ti riempiono la bocca nello stesso modo, sia quando lo dici e pure quando li mangi!

    Rispondi
  2. ziaela

     /  settembre 10, 2012

    Buonissimi!!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: