Sushi!


Oggi Sushi! 😀

Il sushi nasce da un antico metodo per conservare il pesce crudo in diversi paesi orientali. La parola, infatti, si riferisce alla preparazione a base di aceto e riso. In seguito i giapponesi presero a mangiare anche il riso insieme al pesce crudo. Si diffuse così in diverse forme in tutto il Giappone per poi diventare uno dei cibi più famosi e alla moda in tutto il mondo.

Ve lo proponiamo qui nella versione futomaki (dal verbo maku, arrotolare) con ingredienti che possono soddisfare chi è più restio al pesce crudo e chi invece lo apprezza.

Vediamo come preparare tutto…

Ingredienti (per 4 futomaki):

  • riso 400 grammi
  • salmone
  • tonno freschissimo
  • avogado
  • philadelphia
  • zucchine cotte al vapore
  • carote
  • alghe nori

Preparazione:

  1. sciacquare il riso Arborio in uno scolapasta sotto l’acqua corrente fredda, finchè l’acqua non sarà limpida.
  2. mettere il riso in una pentola (preferibilmente antiaderente) e coprirlo con acqua di un cm circa, far cuocere a fiamma al alta finchè non bolle.
  3. Abbassare il fuoco cuocere coperto per dieci minuti. Rimescolare di tanto in tanto.
  4. Spegnere e lasciare coperto per altri dieci minuti.
  5. Preparare un emulsione con 5 cucchiai di aceto, 3 di zucchero e una presa di sale.
  6. Condire il riso con l’emulsione e mescolare bene il tutto.
  7. Ricoprire un vassoio con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, disporvi il riso, farlo raffreddare e nel frattempo preparare gli ingredienti per i vari ripieni.
  8. tostare appena un foglio di alga nori sul fornello e disporla sulla stuoia di bambù (in alternativa va benissimo un foglio di carta da forno, meglio se bagnato e strizzato). Spalmare il riso (circa 100gr per rotolo) e mettere sopra gli igredienti, rotolate con cura, modellare bene la forma del rotolo.
  9. Avvolgere in un foglio di alluminio e riporre in frigorifero. Tagliare il rotolo a fettine (di circa un dito, due al massino di spessore), privato dell’alluminio, poco prima di servire.

Noi abbiamo farcito i nostri futomaki con:

– salmone o tonno, avocado e philadelphia,

– salmone o tonno, zucchine a vapore.

– salmone, carote e philadelphia.

Nota: Per la variante uramaki, mettete prima il riso e sopra l’alga, e dopo gli ingredienti. Ci vuole più cautela nel rotolarli ed è consigliabile tenerli in frigo per più tempo, almeno un’ora, perchè il riso deve essere ben compatto, altrimenti si sfalda al momento di togliere l’alluminio e tagliare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questa ricetta è stata preparata dalla nostra Emanuela G. che ringraziamo tanto sia per averci preparato questa prelibatezza che per aver preparato la ricetta da pubblicare qui in viagenovaquaranta.

Annunci

Pollo al bambù


Qualche giorno fa un nostro caro amico ci è piombato in casa con una borsa piena di bambù; non l’avevamo mai cucinato prima, allora ci siamo dati da fare per vedere se sarebbe venuto buono come quello che si mangia in alcuni ristoranti cinesi. Questa è la nostra prova, a voi l’assaggio! 🙂

Ingredienti:

  • un petto di pollo
  • bambù (noi ne avevamo 4 pezzi, 300 gr ca)
  • due carote
  • olio
  • salsa di soia
  • birra
  • un cipollotto fresco

Preparazione:

  1. scottare per una ventina di minuti il bambù pulito e tagliato a metà longitudinalmente;
  2. tagliare a rondelle le carote e metterle in una padella abbastanza capiente da contenere successivamente tutti gli ingredienti, accendere il fuoco a fiamma media e lasciar cuocere un pochino con un filo d’olio e mezzo bicchiere d’acqua;
  3. aggiungere il cipollotto fresco tritato grossolanamente e aggiustare di olio;
  4. tagliare il petto di pollo a listarelle e aggiungerlo in padella, scottare e sfumare con mezzo bicchiere di birra, rimestare il tutto fino a quando il pollo non sarà cotto;
  5. aggiungere ora il bambù che avete sbollentato in precedenza tagliandolo ulteriormente a rondelline;
  6. sfumare tutto con abbondante salsa di soia e servire.
  7. Buon appetito! 😀

involtini primavera…


per la serie cibi dal mondo…involtini primavera… 🙂

Ingredienti:

  • cipolla q.b. secondo i gusti
  • 1 carota
  • germogli di soia secondo i gusti
  • mezzo cavolo cinese
  • 100 grammi di macinato di maiale
  • peperoncino a piacere
  • sale
  • pepe
  • salsa di soia
  • fogli di riso per involtini primavera (si trovano nei negozi di prodotti cinesi)
Preparazione:
  1. tritare grossolanamente la cipolla e la carota
  2. saltare in tegame con un filo d’olio e il peperoncino
  3. aggiungere il macinato salato e pepato e cuocere per circa una decina di minuti 
  4. aggiungere la soia e cuocere per qualche minuto 
  5. Aggiungere infine il cavolo cinese tagliato a listarelle e lasciar stufare per dieci minuti un quarto d’ora 
  6. una volta pronto il ripieno bagnare per qualche secondo un foglio di riso e riporlo sopra un panno umido
  7. riporre il ripieno al centro e chiudere l’involtino ripiegando i lati opposti
  8. ripetere la procedura per tutti gli involtini; se i fogli vi sembrano troppo sottili potete usarne due insieme
  9. friggere in abbondante olio caldo e lasciar raffreddare leggermente prima di servire

Note: nella foto in alto vedete anche le nuvole di gamberi reperibili in qualsiasi negozio di prodotti cinesi..si friggono in olio bollente!

In foto l’ottimo tegame di Ballarini della linea Greenline.
buon appetito,
viagenovaquaranta
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: