Spaghetti ai ricci di mare


La parte commestibile dei ricci di mare sono le gonadi, la polpa arancione che spesso viene definita volgarmente “uova”. Questa polpa di colore arancione  tendente al rosso corallo viene consumata rigorosamente a crudo come antipasto o come condimento per gli spaghetti.

Ingredienti:

  • ricci di mare freschi (un bicchierino ogni due, tre persone)
  • spaghetti 70 grammi a persona
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • olio evo
  • pepe nero
  • uno spicchio d’aglio

Preparazione:

  1. preparare un soffritto con l’olio e l’aglio tritato finemente (oppure lasciarlo intero in modo da poterlo levare se i commensali non gradiscono);
  2. cuocere al dente gli spaghetti in acqua bollente salata;
  3. una volta cotti, scolare grossolanamente gli spaghetti e riporli in una terrina, aggiungere l’olio del soffritto e la polpa contenuta nei bicchierini;
  4. se serve aggiungere altro olio e mescolare fino a quando tutta la pasta sarà condita con la “cremina” rossa;
  5. a questo punto impiattare e cospargere col prezzemolo tritato finemente, spolverare con una macinata di pepe nero e servire con un filo d’olio crudo.
  6. buon appetito! 😀

Abbinamento: noi abbiamo abbinato a questo piatto delicato un Angimbé di Cusumano: Inzolia 70% e Chardonnay 30%.

Annunci

Tagliolini ricci e carciofi


SCARICA QUESTA RICETTA IN UN PDF STAMPABILE!

Una ricetta speciale e “di stagione”…per un primo piatto d’eccezione.

Ingredienti:

  • tagliolini all’uovo
  • una porzione di ricci (il classico bicchierino: va bene per 3 persone)
  • due carciofi spinosi (oppure quelli del tipo che riuscite a reperire)
  • uno spicchio d’aglio
  • olio
  • prezzemolo

Preparazione:

  1. mondare i carciofi, tagliarli a tocchetti e passarli in padella con un filo d’olio, coperti, per circa un quarto d’ora (controllare la cottura assaggiandoli);
  2. tritare finemente  aglio e  prezzemolo
  3. cuocere i tagliolini in abbondante acqua salata e scolarli, ancora al dente, nella padella coi carciofi;
  4. saltare carciofi e tagliolini, levare dal fuoco e riporre tutto in una terrina;
  5. aggiungere soltanto ora l’aglio e il prezzemolo e i ricci;
  6. mescolare tutto insieme fino a che si sarà formata la classica “cremina”;
  7. aggiustare di olio e servire in tavola;
  8. buon appetito!

viagenovaquaranta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: